Tempo d’estate, tempo di ferie!
E da bravi mediterranei peninsulari, circondati per tre quarti dal mare, adoriamo trascorrere le nostre vacanze affollando le spiagge e, soprattutto, passando il nostro tempo sulla sabbia dando sfoggio, ahimè anche in questo caso, dei nostri soliti comportamenti molesti che da molti non vengono certo visti di buon occhio.
Analizziamone qualcuno.
Innanzitutto la pessima abitudine di produrre rumori molesti si perpetua anche in queste situazioni, pare ormai scontato che la presenza di un italiano in un contesto qualsiasi debba associarsi in maniera direttamente proporzionale all’aumento dei decibel prodotti.
Praticamente tra cafoni molesti di ogni sorta, genitori urlanti, bimbi frignanti, ogni occasione è buona per creare frastuono!
Sottocategoria della categoria sopracitata è quella in cui appartengono gli ossessionati dal telefonino (anche questi già visti tempo fa) che, noncuranti della quiete altrui, disturbano e creano disagio generale con suonerie e cicalini vari, trascorrendo ore a parlare dei fatti propri a voce alta.
Poi ci sono i “beach invaders”, coloro che giocano a calcio, volley, racchettoni, etc. sulla spiaggia, invadendo a suon di pallonate, nuvole di sabbia e schizzi d’acqua gli altri poveri bagnanti che invece se ne stanno quieti sotto l’ombrellone.
Mi rendo conto di quanto sia divertente organizzare una bella partita in riva al mare, lo abbiamo fatto tutti, però se ci cercasse di farlo in ambiti in cui si è certi di non arrecare il minimo disturbo a nessuno sarebbe senz’altro cosa buona e giusta!
Rimanendo in tema d’invasione, altra nostra brutta abitudine è quella di avvicinarci eccessivamente agli spazi vitali degli altri, magari attaccando il nostro ombrellone oppure teli mare, sedie a sdraio ed altri oggetti di varia natura a pochi centimetri da chi ci sta vicino.

spiaggia

Spostando l’attenzione invece sui comportamenti prettamente “acquatici”, risultiamo particolarmente indisciplinati e non rispettosi delle regole di sicurezza alle quali ci si dovrebbe attenere in mare, ad esempio distanza delle imbarcazioni dalla riva, utilizzo di aqua scooter, pesca subacquea, etc. Quindi, oltre che maleducati, anche molto pericolosi per l’incolumità nostra e altrui!
E poi, come gran finale, altra tipica peculiarità italiana estiva che non viene ben giudicata, soprattutto dagli stranieri, consiste nelle classiche abbuffate familiari sulla spiaggia!
In questo caso, l’usanza prepondera più marcatamente nel sud Italia, con mega gruppi di persone che si riuniscono sotto uno o più ombrelloni per condividere pasta al forno, lasagne e comunque ogni sorta di cibo, in un clima generale tanto festoso e godurioso per chi partecipa alla tavolata quanto irritante per coloro che invece stanno intorno a guardare (forse però in questo caso anche perché rosicano un po’ per l’invidia).
Insomma, come al solito non perdiamo occasione per farci riconoscere!

Dunque, italici tipi da spiaggia, anche per questa settimana è tutto. Voi che potete godetevi il mare (nella maniera meno molesta possibile) alla facciazza nostra, che invece ce ne restiamo qui in città palliducci, sudaticci e a boccheggiare dal caldo!

Ciaooooo!!!!!

Stefano Ristori

Annunci
commenti
  1. rossodipersia ha detto:

    Io vivo in una città di mare e tutto questo lo vivo da sempre. Ammetto che spesso è irritante, ma alla fine si trova un equilibrio per tutto, specialmente se sai che tra qualche mese il mare tornerà al suo meraviglioso silenzio.

  2. Silver Silvan ha detto:

    Io ODIO le mamme sceme che fanno fare pipì al pargolo sul bagnasciuga e a chi protesta rispondono che è acqua santa. Ma quale acqua santa?! È piscio!

  3. gaiagertrude ha detto:

    Alle persone in pubblico andrebbe limitato l’uso del cellulare. Non per la conversazione in sè, che se svolta con buon senso, è accettabile (come tutto del resto), ma per i modi, e soprattutto i fini. A volte sembra che sia fatta con il solo scopo di ammazzare il tempo (specialmente in treno, quando sembra che più di qualcuno sia alle prese con il riesumare l’intera rubrica telefonica) ma lì il fastidio potrebbe essere solo per l’interlocutore, se se ne rende conto (di essere chiamato giusto perchè non si ha di meglio da fare in quel momento), ma soprattutto ostentare la propria interessante ed impegnata vita all’intero vagone.

  4. Pendolante ha detto:

    Ora passerò per puritana e bigotta, ma io odio il topless al mare, prevalentemente perché negli ultimi anni non sono più le ragazze a denudarsi, ma attempate signore con seni tutt’altro che guardabili. Fateci un favore: copritevi!

  5. afinebinario ha detto:

    Mi hai fatto morire dal ridere perchè mi è sembrato davvero di vedere ciò che hai descritto: ho sentito madri che urlavano ai pargoli di uscire subito dall’acqua perchè avevano le mani lesse, ho sentito gridare qualcuno che il cocomero andava mangiato altrimenti si poteva buttare, mi è sembrato di sentire una pallina da ping pong passare come una saetta sulla mia testa, ho sentito l’odore della pasta al forno che usciva da una borsa frigo da mare misto a fritto di paranza, ho sentito radio e cellulari con le musiche più strane, ho sentito il rumore delle pompe che gonfiavano i materassini, ho sentito un tizio che tirava un moccolo perchè il suo ombrellone stava volando col vento, ho sentito il rumore delle moto d’acqua e dei motoscafi, ho sentito la sabbia arrivarmi negli occhi perchè qualcuno ha sgrullato l’asciugamano addosso a me.
    E ancora… quel ragazzino che frignava perchè il vulcano costruito con la sabbia non prendeva fuoco, l’altro piangeva perchè scavava scavava e non trovava l’acqua, qualche cagnetto abbaiava esasperato dal caldo, un marocchino voleva vendermi un paio di cianfrusaglie, alla signora a fianco sono volate le pagine del quotidiano del marito che nel frattempo si era addormentato russando, un ragazzotto con un retino cerca di tirar via una medusa dall’acqua.
    Potrei continuare ma…ci credi che preferisco essere palliduccia, sudaticcia e a boccheggiare dl caldo?? 🙂
    scusa se mi sono dilungata ma mica potevo scrivere una mezza verità… io l’ho detta tutta! 😆

  6. rosarita88 ha detto:

    Carino questo blog, comunque io odio i beach invaders!

  7. Andrea ha detto:

    Ottima analisi che condivido a pieno, complimenti per il tuo acume.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...