Dove eravamo rimasti?
Ah si, agli auguri per le vacanze ed ai bilanci di questi primi miei 6 mesi di blog…
Il mese di agosto però si è ormai concluso da qualche giorno, la maggior parte di voi (come me del resto) ha ricominciato a lavorare, ed anche questo piccolo spazio settimanale, dedicato ai miei sfoghi personali sulle cattive abitudini di casa nostra, si rimette in moto per intrattenervi ogni venerdì con nuovi spunti di riflessione.
Oggi però vorrei eccezionalmente esulare dal tema consueto del mio blog, parlandovi della mia settimana di villeggiatura appena trascorsa all’estero, e nello specifico sull’isola di Maiorca, nelle Baleari.

Perché? Vi chiederete voi…

Di certo non per tediarvi con un reportage completo dei miei 7 giorni spagnoli, ma per porre l’attenzione sulle abitudini in vacanza degli inglesi…

Scusa, ma non eri in Spagna? E che c’entrano gli inglesi? Vi chiederete voi…

C’entrano eccome…dovete sapere infatti che ho alloggiato in una località chiama Puert de Pollenca, nel nord-est dell’isola, graziosa cittadina turistica invasa ogni anno da turisti quasi esclusivamente inglesi, che hanno in pratica tramutato questo luogo in una sorta di colonia britannica affacciata sul mediterraneo. Molti aspetti di questo centro turistico richiamano, infatti, la penisola d’oltre Manica, dalle abitazioni in stile tipicamente inglese, negozi che vendono prodotti di vario genere graditi agli inglesi, locali che trasmettono partite del campionato inglese (invece che spagnolo!), etc…
Devo dire che per i primi giorni di vacanza ho seriamente temuto che la destinazione del mio volo fosse stata cambiata a mia insaputa!
Port de Pollenca

Poi però mi sono reso conto di un po’ di cose…per strada la gente passeggiava pacifica e ordinata, le auto procedevano a velocità moderata e rispettando scrupolosamente, in generale, il codice della strada, gli avventori dei bar guardavano le partite nei maxi schermi commentando pacatamente ed esultando con contegno nel momento del gol, in spiaggia ognuno rispettava gli spazi altrui, non produceva rumori molesti ed anche i bambini giocavano senza causare disturbo, e qualora invece qualcuno di essi lo avesse causato, bastava un piccolo richiamo da parte di uno dei genitori (con un leggero aumento del tono di voce, comunque moderato) per riportarlo immediatamente all’ordine.

Su certi aspetti noi italiani avremmo molto da imparare…

Gente, devo quindi ammettere che, a parte per le condizioni climatiche avverse e per alcuni disagi creati dal cambio dei voli (a proposito, sull’aereo solita caciara e solito applauso nostrano all’atterraggio, sia all’andata che al ritorno) ho trascorso una bella e rilassante settimana di vacanza!
Complimenti e grazie quindi ai turisti inglesi, sicuramente un po’ seriosi e poco propensi alla giovialità ma decisamente educati!
E adesso, si ricomincia con la solita vita qui in Italia, ovviamente più turbolenta e stressante, pronto però come sempre a catturare nuove situazioni su cui continuare a lamentarmi nelle prossime settimane.

Buon week end! A venerdì!

Stefano Ristori

Annunci
commenti
  1. Francesca Rocchi ha detto:

    Ben tornato, ti leggo volentieri .

  2. Pendolante ha detto:

    La seriosità inglese è assai gradita quando uno se ne vuole stare tranquillo per i fatti suoi, un po’ meno tentando di socializzare. L’anno prossimo prova ad andare in Inghilterra a cercare un paese colonizzato dagli spagnoli

  3. Federica Gualtieri ha detto:

    Una informazione super preziosa per me che mi sto avvicinando moltissimo agli inglesi. Mi hai dato un’ottima idea per le vacanze prossime!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...